4 notti di fine estate, 4 serate di concerti ed esplorazioni musicali, 4 giorni di socialità, cibo e buona birra.

Blog

J-Ax

Alessandro Aleotti si affaccia al balcone della musica da giovanissimo, che già rappa allo stivale le prime strofe di free-style. Il nome J-Ax rappresenta la J di Joker (J) e il soprannome Alex (Ax).

Joker perché disturba, Joker perché ‘il caos’, Joker perché Alex se lo gioca a carte il suo destino e quando manca troppo al punto, tac, ci piazza il jolly! Tra una partita col Commodore Vic 20, l’ascolto di musicassette e l’ossessione  per le improvvisazioni di frasi in rima sull’house music, Alex fugge alla provincia milanese, dai bulli che lo perseguitano e dalla moda dei paninari.

Un bel giorno incontra un DJ di Cologno Monzese che gli presenta suo fratello Vito, in arte “Jad”. I due legano, rappano, si spaccano di canne e fondano gli Articolo 31. Il nome è parlante e parla della Section 31 del Broadcasting Authority Act, una legge emanata dal Parlamento irlandese che minaccia pesantemente la libertà di espressione per preservare l’ordine sociale… Libertà di parola, libertà d’espressione.

Grazie a un’incazzatura perenne e un cervello creativo Alex, da ragazzino dell’hinterland si fa l’uomo J-Ax, oggi rapper, cantautore, direttore artistico e produttore discografico. Verso gli anni duemila hanno iniziato ad espandersi musicalmente e ad avvicinarsi a toni più pop, con un cantato sempre più melodico. Dopo anni di fama e successo, i due cantati si sciolgono! È quindi nel 2006 che decidono di intraprendere carriere soliste e mettere un punto all’attività degli Articolo 31.

Il 13 ottobre 2006 Ax pubblica il suo primo album da solista Di sana pianta,  introdotto dal primo singolo estratto Ti amo o ti ammazzo. Qui inizia il grande successo per J-Ax da cantante solista e, in contemporanea, arrivano i suoi maggiori featuring con svariati artisti di fama internazionale, come Gué Pequeno, Jake La Furia,  Marracash, Fabri Fibra, il Cile, Grido (fratello minore di Ax ed ex-componente dei Gemelli Diversi), e tanti altri; fino ad arrivare all’incontro con Fedez  con il quale, nel 2013, fonda Newtopia, agenzia ed etichetta discografica indipendente.

Il binomio Fedez-Ax presto si dimostra vincente, e con Vorrei ma non posto e Assenzio introducono Comunisti col Rolex, album che vanta 18 dischi di platino e il primato di album più ascoltato su Spotify in Italia nel giorno di uscita. I due rapper  conquistano il pubblico, ottengono numeri inimmaginabili di visualizzazioni YouTube per i loro video e diventano i protagonisti dell’estate degli italiani grazie alle loro hit.

Il 1° Giugno 2018 , a San Siro, si è conclusa la collaborazione tra J-Ax e Fedez con un concerto SOLD OUT da 79.500 biglietti, con un palco a 360 gradi. I due hanno cantato per due ore e mezza, per un totale di 31 canzoni, accompagnati da numerosi ospiti. Questo concerto ha auto un grande valore e sapore di rivalsa, di rabbia per chi non ha mai creduto in loro.

Dopo il concerto della vita, dunque, ognuno sta continuando per la  propria strada. Lo Zio Ax  è sempre sul pezzo  e sarà pronto a conquistare, dopo San Siro, il pubblico dell’ FdB Festival. Si esibirà infatti con un concerto ricco di emozioni e carico di adrenalina, a Fabrica di Roma il 25 agosto 2018.


25 AGOSTO 2018 | FABRICA DI ROMA (VT)
💣 J-Ax LIVE CONCERT💣
12 € + d.p.
TICKET 👉 https://www.i-ticket.it/eventi/j-ax-fdb-festival#cta
TEL 📞 391 3081600
INFO 👉 https://www.fdbfestival.it/j-ax/
Free Camping | Food and Beverage interno Festival
BIGLIETTI IN VENDITA ANCHE SU www.ticketone.it e www.ticketmaster.it
Anche a Fabrica di Roma (vt), Piazza Duomo dal Lunedì al Venerdì dalle 16:00 alle 19:00 | Sabato dalle 15:00 alle 18:00

Written By: Veronica Meloni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi