4 notti di fine estate, 4 serate di concerti ed esplorazioni musicali, 4 giorni di socialità, cibo e buona birra.
FDBfestival/Records /Gli artisti dopo FDB FESTIVAL – GEM BOY

Blog

Gli artisti dopo FDB FESTIVAL – GEM BOY

Ce lo stiamo ancora chiedendo, dal ‘96, quando i Gem Boy c’hanno messo questa pulcetta nell’orecchio, st’Ape Maia, diciamo. E pensare che 4 anni prima Carletto aveva appena cominciato a riscrivere i testi delle canzoni famose. Si stava inventando la “cover-parodia” dei nostri anni ’90 e i ragazzi le conoscevano, tutte: Carlo e Licia, Cappuccetto rotto, Drin Drin.
Così i Gem Boy, già nel 2000, pure se per le etichette erano degli emeriti sconosciuti, riempivano i concerti, viaggiavano su mp3, intasavano youtube.
FDB li ospita nel 2004, l’anno di Sbollata, che aveva venduto 15.000 copie. In quell’anno il gruppo realizza il suo primo videoclip ufficiale di un brano, 2 di picche, che viene trasmesso sui canali di musica.
Si presentano sul palco Carlo, Siro e Max, lo zoccolo duro dei Gem Boy, con J.J. Muscolo alla chitarra e Denis al basso, nuovi arrivati e carichi, pronti ad esplodere in un concerto che il pubblico avrebbe dimenticato difficilmente.
È leggenda, si narra, la rossa salita sul palco ad omaggiare i Gem Boy delle sue mutandine. Come resta indelebile quel Ciuf Ciuf del Trenino che, dicono i fan, ci avevano proprio preso gusto!
Se nei 4 anni successivi a quel concerto storico a Fabrica di Roma, escono Ginecology (2006) e Fiches (2008) con un crescente successo di pubblico, è nel 2009 che parte il genio della collaborazione con Cristina D’Avena: iniziano la prima di una lunga serie di tournée insieme. La mamma indiscussa dei cartoni anni ’90 con la voce d’angelo coi ragazzacci tutti malizia e improperi d’autore.
Il connubio è vincente e la fortuna gira veloce per i Gem Boy che nello stesso anno si ritrovano a Colorado Cafè (in formazione bikini). Potter Fesso, Batman è figo, Twilight, solo citarne alcune, per ricordare a tutti di non prendersi troppo sul serio, che la parodia ben fatta non offende nessuno, anzi puzza di tormentone e se ti metti la molletta sul naso la senti lo stesso, ma fai la voce nasale canticchiandotela in macchina: i colorati, sono sfigati!
Un film nel 2011 presentato al Future film Festival, ancora Colorado fino al 2013 e nel 2014 il Premio FIM Award come Miglior Band Demenziale assegnato dalla Commissione Artistica per la Promozione dell’Arte e della Musica. La loro esibizione è stata fra le più attese dell’evento e il 13 aprile quest’anno, a sei anni di distanza dal loro ultimo disco, esce la loro settima opera: Quelli che… Orgia Cartoon.
E ci siamo dentro tutti, perché i Quelli che… sono quelli di una generazione intera, forse anche di più, che non possono più sentire “Dolce Remi” senza continuarla come si deve:
metti una mano qui,
sentirai la scimmietta con un…

Written By: Valentina Desideri

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi