4 notti di fine estate, 4 serate di concerti ed esplorazioni musicali, 4 giorni di socialità, cibo e buona birra.
FDBfestival/Records /Guè History

Blog

Guè History

In origine era Il Guercio, per un difetto all’occhio sinistro.

Il punto debole di un ragazzo diventa il marchio di fabbrica di un uomo, Guè Pequeno, che tronca il nomignolo e resta solo l’artista. La carriera del Guè milanese inizia intorno al 1997. Insieme a Jake La Furia e al compagno di scuola Dargen D’Amico, il primissimo gruppo creato dal trio è Sacre Scuole. Dalla collaborazione nasce un album, ma è una meteora solitaria nel firmamento di Guè, poi il gruppo si scioglie. Resta l’amicizia con La Furia ed è già storia, perché mentre l’Italia cambia moneta, il rap italiano cambia per sempre: col beatmaker Don Joe, fondano i Club Dogo. Il Dogo di madre italiana, il cane da caccia che porta Guè Pequeno alle classifiche di vendita, a mordere palchi sempre più grandi.

Ma una bestia di razza corre meglio da sola e questo eclettico artista procede con la sua carriera da solista, in parallelo.

Tra il 2005 e il 2010 Guè Pequeno prende le misure, escono singoli e featuring magistrali con i maggiori artisti della scena underground e non.

Tanta roba

Nel 2011 Guè Pequeno salta e fonda l’etichetta indipendente Tanta Roba, producendo Il mio primo disco da venduto dell’allora ventenne Federico Leonardo Lucia, in arte Fedez. Solo la prima spilletta di una serie di stelle uscite da “casa Guè”: da Salmo, Ensi a Gemitaiz. Dal suo esordio come produttore ad oggi, Guè Pequeno pubblica 4 album da solista e 3 con la Crew dei Dogo, Santeria con Marracash nel 2016.

Rapper e produttore discografico italiano, imprenditore e personaggio televisivo, firma della linea d’abbigliamento ZEN – made in italy, perché quando si parla di lui, la musica, le rime, sono l’essenza, ma quello che lascia intorno è profumo di vittoria.

Nel giugno dello scorso anno Guè lancia Gentleman, pubblicato dalla Universal Music Group e dalla Def Jam Recordings, già 3° album più ascoltato 2017 e triplo disco di Platino.

Il Gentleman con la tuta è riuscito nella complicata operazione di creare un’identità unica e riconoscibile: Guè Pequeno è il marchio di se stesso! E ci è riuscito con lo sforzo giornaliero di chi ha fatto della propria passione un lavoro.

Nelle interviste ci tiene sempre a sottolineare che tutto parte dalla musica: una musica mamma attenta, che gli ha permesso di cambiare stile senza rinnegarne le origini, con le rime dentro al biberon.

La rapstar sta attraversando in lungo e in largo l’Italia con il quasi interamente SOLD OUT “Gentleman Tour” e la scaletta dei live non delude mai i suoi fan.

Di certo non deluderà il pubblico di birra dell’FDB Festival!

Trovi i biglietti qui!

Written By: Veronica Meloni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi